Google Reviews Recenzii verificate
4.90/5
(1402 Feedback)

Regolamento del negozio

REGOLAMENTO DEL NEGOZIO

(RESI E RECESSI, CONDIZIONI DI VENDITA)

in vigore dal 09.08.2021

 

Regolamento del negozio Primagran

  1. DEFINIZIONI
  2. CONTATTI
  3. ORDINI
  4. SPESE ORDINE
  5. PAGAMENTI
  6. REALIZZAZIONE DELL’ORDINE
  7. RECESSO DAL CONTRATTO
  8. RECESSO DAL CONTRATTO - ESCLUSIONI
  9. RECLAMI
  10. TRATTAMENTO DEI RECLAMI E DELLE CONTROVERSIE IN VIA EXTRAGIUDIZIALE
  11. DATI PERSONALI
  12. REQUISITI TECNICI
  13. DISPOSIZIONI FINALI
  14. MODULO DI RECESSO DAL CONTRATTO

Il negozio online Primagran.it tutela i diritti del consumatore e degli imprenditori in qualità di consumatori. Il consumatore e l’imprenditore in qualità di consumatore, non possono rinunciare ai diritti conferiti dalla Legge sui diritti dei consumatori. Le disposizioni dei contratti meno vantaggiosi per il consumatore o per l’imprenditore in qualità di consumatore, rispetto alle disposizioni della Legge sui diritti dei consumatori sono nulle, e al loro posto subentrano le norme della Legge sui diritti dei consumatori. Perciò le disposizioni di questo regolamento non escludono né limitano qualsiasi diritto dei consumatori e degli imprenditori in qualità di consumatori, che gli spettano ai sensi delle norme legali vincolanti, e tutti i possibili dubbi devono essere intesi a favore del consumatore o dell’imprenditore in qualità di consumatore. In caso di eventuali discordanze tra le disposizioni del presente regolamento e le norme sopra elencate, prevalgono le norme e vanno applicate.

§ 1 Definizioni

  1. Giorni lavorativi - giorni da lunedì a venerdì, esclusi i festivi.
  2. Consumatore - acquirente in qualità di consumatore ai sensi del codice civile.
  3. Imprenditore in qualità di consumatore – acquirente che è persona fisica, che stipula un contratto direttamente legato alla sua attività, quando dal testo del contratto risulta che questa attività non ha per questa persona un carattere professionale, derivante in particolare dall’oggetto dell’attività svolta,
  4. Account utente - funzione negozio (servizio), gratuita, regolata da un regolamento separato disponibile nel negozio, che permette all’acquirente di aprire un account utente personale nel negozio. (Passa al regolamento account utente)
  5. Acquirente - ogni soggetto che acquista nel negozio.
  6. Regolamento – il presente regolamento.
  7. Negozio – negozio online “Primagran” gestito dal venditore all’indirizzo Primagran.it
  8. Venditore - Primagran Spółka z ograniczoną odpowiedzialnością Żuławki 15 C 82-103 Stegna, Polonia, iscritta al Registro Giudiziario Nazionale - registro delle Imprese del tribunale distrettuale Gdańsk-Północ di Danzica, VII Sezione Economica al numero KRS: 0000367567, codice estero 009571039974, REGON: 221041203, n. registrazione BDO: 000150841, codice fiscale/ partitia IVA: 00265609990, capitale sociale pari a 500.000,00 PLN.

§ 2 Contatti

  1. Indirizzo: Primagran Sp. z o.o., Żuławki 15C, 82-103 Stegna, Polonia.
  2. Indirizzo per i resi: Magazzino Primagran, Tczewska 24, 83-000 Pruszcz Gdański, Polonia.
  3. Indirizzo email: [email protected]
  4. Recapito telefonico: +3903761685800

§ 3 Ordini

  1. Per ordinare nel negozio (stipulare un contratto di vendita) occorre aggiungere il prodotto al carrello.
  2. Di seguito, l’acquirente seleziona la modalità di consegna, la modalità di pagamento e inserisce i suoi dati (tra cui l’indirizzo di consegna dell’ordine).
  3. Dopo la conferma del contenuto dell’ordine da parte dell’acquirente e dopo l’accettazione del regolamento, viene stipulato il contratto di vendita tra l’acquirente e il venditore alle condizioni definite nel regolamento, eccetto il punto 4 relativo al pagamento anticipato dell’ordine.
  4. Se l’acquirente ha scelto il pagamento anticipato dell’ordine, il contratto di vendita sarà stipulato a condizione che il pagamento avverrà nel termine indicato nel § 5 del regolamento. Alla scadenza di questo termine, l’ordine sarà cancellato.
  5. Il venditore invierà all’acquirente la conferma dell’avvenuta stipulazione del contratto di vendita ad un supporto durevole, in un tempo ragionevole dopo la sua stipulazione, al massimo alla consegna del prodotto.
  6. L’acquirente può ordinare i prodotti tramite l’account utente o evitando di aprire un account utente, inserendo i dati nel modulo d’ordine disponibile sul sito del negozio.
  7. In caso di Acquirente che sia contemporaneamente imprenditore, la realizzazione dell’ordine è possibile solo con partita IVA attiva o partita IVA EU (VIES) inserita nel modulo d’ordine.

§ 4 Spese ordine

  1. I prezzi indicati sul sito, sono prezzi lordi, cioè comprensivi di IVA.
  2. Il totale dell’ordine comprende il prezzo del prodotto e le spese di consegna.

§ 5 Pagamenti

  1. L’acquirente può pagare i prodotti ordinati, a seconda della modalità di pagamento scelta durante l’ordine, con:

a) bonifico bancario sul conto bancario del venditore;

b) tramite la piattaforma di pagamento PayU - selezionando questa modalità, si accetta il: "Regolamento della singola transazione di pagamento PayU"

c) pagamento alla consegna.

  1. Se l’acquirente sceglie la modalità di pagamento, di cui al punto 1a), il pagamento deve avvenire entro 7 giorni lavorativi dalla data della stipulazione del contratto di vendita.
  2. Il venditore informa che, per la specificità della modalità di pagamento, di cui al punto 1b), questo tipo di pagamento deve essere fatto subito dopo l’ordine.
  3. Se l’Acquirente ha scelto il metodo di pagamento di cui al comma 1c) e l’importo totale dell’ordine è superiore a 500 EUR, il Venditore si riserva il diritto di astenersi dalla sua realizzazione. In questo caso il Venditore comunicherà tempestivamente all’Acquirente la sospensione dell’ordine.

§ 6 Realizzazione dell’ordine

    1. I prodotti ordinati sono consegnati tramite corriere, dal magazzino del venditore localizzato in Polonia.
    2. Il termine di realizzazione dell’ordine è di 7 giorni lavorativi, a meno che siano stati indicati i tempi più brevi. Se l’acquirente ordinerà più di 3 lavandini, il tempo di realizzazione dell’ordine potrebbe prolungarsi, tuttavia non più di 14 giorni lavorativi.
    3. Il termine di realizzazione dell’ordine parte dalla data della stipulazione del contratto di vendita, eccetto il punto 5.
    4. Se l’ordine comprende diversi prodotti, il termine di realizzazione dell’intero ordine corrisponde al termine di realizzazione del prodotto che ha bisogno di maggiore tempo di realizzazione.
    5. Se l’acquirente decide di pagare con la modalità, di cui al § 5, punto 1a) e b), l’inizio del termine di realizzazione dell’ordine partirà dopo la ricezione del pagamento da parte del venditore.
    6. I prodotti possono essere consegnati su tutto il territorio della Italia ad eccezione di Livigno, Campione d'Italia e parte italiana del Lago di Lugano.
    7. Il venditore è tenuto a consegnare il prodotto privo di difetti. La regola descritta nella frase precedente, non si riferisce ai prodotti marcati nel negozio come prodotti di categoria B, quando i difetti presenti in questi prodotti costituiscono la base del prezzo di vendita ribassato.
    8. Dopo la presentazione dell’ordine, il venditore può chiedere all’acquirente di:

a) compilare un questionario;

b) inviare all’acquirente all’indirizzo email e/o al cellulare indicati nell’ordine, l’invito a compilare il questionario per esaminare l’opinione dell’acquirente sulla procedura eseguita con il venditore, che l’acquirente può, ma non è obbligato a compilare.

§ 7 Recesso dal contratto

(Diritto che spetta esclusivamente al consumatore e, dal 1 gennaio 2021 e per i contratti stipulati lo stesso giorno, all’imprenditore in qualità di consumatore)

  1. Il consumatore e l’imprenditore in qualità di consumatore, hanno il diritto di recedere dal contratto stipulato con il venditore tramite il negozio, eccetto il § 8, punto 1 del regolamento, entro 30 giorni, senza motivazione.
  2. Il termine di recesso dal contratto cessa alla scadenza dei 30 giorni dalla data:

a) in cui il consumatore o l’imprenditore in qualità di consumatore ha ricevuto il prodotto o in cui un terzo, diverso dal vettore, e indicato dal consumatore o dall’imprenditore in qualità di consumatore ha ricevuto il prodotto;

b) in cui il consumatore o l’imprenditore in qualità di consumatore ha ricevuto l’ultimo prodotto o in cui un terzo, diverso dal vettore, e indicato dal consumatore o dall’imprenditore in qualità di consumatore ha ricevuto l’ultimo prodotto, in caso di contratto di trasferimento della proprietà di molti prodotti consegnati separatamente.

  1. Perché il consumatore o l’imprenditore in qualità di consumatore possa esercitare il diritto di recesso dal contratto, deve comunicare al venditore, utilizzando i dati forniti al § 2 del regolamento, la sua decisione relativa al recesso dal contratto sotto forma di dichiarazione (ad esempio inviata per posta o con una nota trasmessa tramite posta elettronica).
  2. Il consumatore o l’imprenditore in qualità di consumatore può utilizzare il modulo di recesso dal contratto disponibile alla fine del regolamento, ma non obbligatoriamente.
  3. Per mantenere il termine di recesso dal contratto basta che il consumatore o l’imprenditore in qualità di consumatore invii un avviso riguardante la volontà di esercitare il diritto di recesso dal contratto prima della scadenza del termine di recesso dal contratto.
  4. In caso di recesso dal contratto, il venditore restituisce al consumatore o all’imprenditore in qualità di consumatore tutti i pagamenti ricevuti, tra cui le spese di consegna (ad eccezione delle spese supplementari legate ad una modalità di consegna diversa da quella più economica offerta dal venditore, selezionata dal consumatore o dall’imprenditore in qualità di consumatore). Il rimborso dei pagamenti avverrà immediatamente, tuttavia non più tardi di 14 giorni dalla data, in cui il venditore ha ricevuto la comunicazione sulla decisione del consumatore o dell’imprenditore in qualità di consumatore del recesso dal contratto, eccetto il punto 9.
  5. Il rimborso dei pagamenti dovrà essere eseguito sul conto bancario indicato dal consumatore o dall’imprenditore in qualità di consumatore. In ogni caso, il consumatore o l’imprenditore in qualità di consumatore non subirà alcun onere relativo a questo rimborso.
  6. Il venditore può attendere di fare il rimborso fino alla ricezione del prodotto o fino alla ricezione della conferma della sua spedizione, a seconda di quello che avviene prima.
  7. Il venditore chiede di restituire il prodotto al seguente indirizzo: Magazzino Primagran, Tczewska 24, 83-000 Pruszcz Gdański, Polonia, immediatamente, tuttavia non più tardi di 14 giorni dalla data, in cui il consumatore/l’imprenditore in qualità di consumatore ha comunicato al venditore la decisione di recesso dal contratto di vendita. Il termine viene mantenuto, se il consumatore o l’imprenditore in qualità di consumatore restituirà il prodotto prima di 14 giorni.
  8. Il consumatore o l’imprenditore in qualità di consumatore copre le spese dirette per la restituzione del prodotto.
  9. Se il prodotto, per la sua natura (ad esempio le dimensioni) non può essere restituito in modo tradizionale tramite posta, il consumatore o l’imprenditore in qualità di consumatore dovrà lo stesso coprire le spese dirette per la restituzione dei prodotti. L’ammontare di queste spese viene stimato a 9,90 EUR.
  10. Il consumatore o l’imprenditore in qualità di consumatore è responsabile solo della riduzione del valore del prodotto risultante da un suo uso diverso da quello necessario per constatarne la natura, le caratteristiche e la funzionalità del prodotto.
  11. Inoltre, il venditore informa che con la consegna del prodotto al consumatore o all’imprenditore in qualità di consumatore o del suo ritiro da parte del consumatore/dell’imprenditore, il rischio di perdita o danneggiamento accidentale passa all’acquirente e da quel momento egli è responsabile del prodotto.
  12. Relativamente al punto 13, il venditore raccomanda di proteggere adeguatamente i prodotti da restituire durante il trasporto, a causa della loro natura.
  13. Se durante la spedizione del prodotto reso dal Cliente o dall’Imprenditore in qualità di consumatore, esso subirà danneggiamenti, il Venditore lo comunicherà tempestivamente al Cliente o all’Imprenditore in qualità di consumatore, fornendogli la documentazione del danno. Il Cliente o l’Imprenditore in qualità di consumatore è tenuto a dichiarare la volontà di ritiro del prodotto danneggiato entro 3 giorni dalla data di ricezione della sopraindicata documentazione. In caso di assenza di alcuna comunicazione, alla scadenza del termine indicato, il Venditore è autorizzato a smaltire il prodotto danneggiato. Il Cliente o l’Imprenditore in qualità di consumatore, in base alla documentazione ricevuta dal Venditore, può richiedere un risarcimento per il danneggiamento del prodotto al vettore. 

§ 8 Recesso dal contratto - esclusioni

  1. Il diritto di recesso dal contratto stipulato a distanza, di cui nel § 7, non spetta al consumatore o all’imprenditore in qualità di consumatore in relazione ai contratti:

a) in cui l’oggetto della prestazione sono oggetti che dopo la consegna, per la loro natura, saranno inseparabilmente uniti ad altri oggetti;

b) in cui l’oggetto della prestazione è un oggetto non prefabbricato, prodotto secondo le specifiche del consumatore o dell’imprenditore in qualità di consumatore o che serve a soddisfare le sue esigenze personali.

  1. Il venditore informa che nel caso in cui il venditore apporti modifiche al prodotto finito (ad esempio fori supplementari, allargamento dei fori, ecc.) su richiesta del consumatore o dell’imprenditore in qualità di consumatore e secondo le sue specifiche, al consumatore o all’imprenditore in qualità di consumatore non spetta il diritto di restituire il prodotto (recedere dal contratto) conformemente all’art. 38 del punto 3 della Legge sui diritti dei consumatori.

§ 9 Reclami

  1. In caso di difetto del prodotto, il consumatore o l’imprenditore in qualità di consumatore, relativamente ai contratti stipulati a partire dal 01/01/2021, ha il diritto di presentare il reclamo del prodotto difettato ai sensi della garanzia regolata dalla Legge del Codice civile. Il reclamo non è concesso in caso di difetti dei lavandini che costituiscono la base per la loro classificazione come prodotto di categoria B e che riducono il suo prezzo di vendita.
  2. In caso di difetto del prodotto, il consumatore o l’imprenditore in qualità di consumatore, relativamente ai contratti stipulati a partire dal 01/01/2021, può, in base alle regole e i termini definiti dal codice civile:

a) presentare una richiesta di riduzione del prezzo;

b) in caso di difetto essenziale - presentare la richiesta di recesso dal contratto;

c) chiedere la sostituzione del prodotto con uno senza difetti;

d) chiedere l’eliminazione del difetto.

  1. Il venditore è esonerato da ogni responsabilità, entro i limiti legali, (tra cui a titolo di garanzia per i difetti dei prodotti, nonché i danni subiti) relativa al regolamento, verso un imprenditore diverso dall’imprenditore in qualità di consumatore.
  2. Se un prodotto è in garanzia, questa informazione sarà inclusa nella descrizione del prodotto nel negozio.
  3. Il venditore chiede di presentare i reclami in garanzia per via elettronica o per iscritto all’indirizzo indicato nel § 2 del regolamento.
  4. Per esaminare il reclamo in garanzia, se necessario, il consumatore o l’imprenditore in qualità di consumatore, relativamente ai contratti stipulati a partire dal 01/01/2021, è tenuto a fornire il prodotto difettato, a spese del venditore, all’indirizzo del venditore indicato nel § 2 del regolamento.
  5. Il venditore raccomanda di includere nel reclamo le seguenti informazioni: dati dell’acquirente, descrizione concisa del difetto, data della constatazione del difetto e richiesta di reclamo dell’acquirente.
  6. In caso di danneggiamenti visibili, cioè che si notano senza aprire il pacco (ad esempio danneggiamento della confezione), occorre chiedere di redigere un protocollo di riserva da parte del corriere o rinunciare all’accettazione del pacco.
  7. Conformemente all’art. 545, § 2 del codice civile, l’acquirente è tenuto ad esaminare il pacco nei termini e nei modi assunti per questo tipo di spedizioni; se constata che durante il trasporto il prodotto è stato danneggiato, è tenuto ad eseguire tutte le operazioni necessarie volte a stabilire la responsabilità del vettore.
  8. I danni, impossibili da notare dall’esterno, che l’acquirente scopre dopo l’accettazione del pacco, devono essere comunicati entro 7 giorni dalla ricezione del pacco.
  9. Il requisito indicato nel punto 10 è legato alle limitazioni derivanti dalla Legge sul diritto dei trasporti.
  10. I reclami relativi al funzionamento del negozio, devono essere comunicati per posta elettronica all’indirizzo indicato nel § 2 del regolamento.
  11. Il venditore esaminerà il reclamo entro 14 giorni.
  12. Eventuali reclami relativi all’incorretto adattamento del lavandino al mobile, a causa del montaggio degli accessori nei fori supplementari, non saranno esaminati. Le dimensioni suggerite del mobile, indicate sulle pagine di Primagran, non considerano i fori supplementari realizzati su richiesta del consumatore/dell’imprenditore in qualità di consumatore.

§ 10 Trattamento dei reclami e delle controversie in via extragiudiziale

  1. Nella situazione in cui il reclamo non raggiungerà il risultato desiderato dal consumatore, il consumatore può appellarsi in particolare:

a) alla regola della mediazione gratuita fornita dall’Ispettorato regionale dell’Ispezione Commerciale competente territorialmente, a cui occorre sottoporre la domanda di mediazione. Elenco degli Ispettorati: https://www.uokik.gov.pl/wazne_adresy.php#faq595,

b) alla regola del supporto gratuito del tribunale arbitrale del consumatore competente territorialmente presso l’Ispettorato regionale dell’Ispezione Commerciale, a cui occorre sottoporre la domanda di esame della causa davanti al tribunale arbitrale. Elenco dei tribunali: https://www.uokik.gov.pl/wazne_adresy.php#faq596,

c) al supporto gratuito del mediatore comunale o regionale dei consumatori;

d) alla piattaforma ODR disponibile all’indirizzo: http://ec.europa.eu/consumers/odr/.

§ 11 Dati personali

  1. Il titolare dei dati personali degli acquirenti, forniti al venditore, relativi al negozio, è il venditore.
  2. I dati personali dell’acquirente sono trattati in particolare in base al contratto e ai fini della sua realizzazione, conformemente alle regole definite nel regolamento generale del Parlamento europeo e del Consiglio sulla protezione dei dati (GDPR). Le informazioni dettagliate relative al trattamento del dati da parte del venditore sono disponibili nella Politica sulla Privacy disponibile nel negozio.

§ 12 Requisiti tecnici

  1. Per utilizzare il negozio, è indispensabile un dispositivo provvisto di browser, che assicura la corretta gestione dei JavaScript e dei file cookies, con accesso ad internet e per gli acquisti nel negozio, un indirizzo di posta elettronica attivo.

§ 13 Disposizioni finali

  1. Il contratto di vendita stipulato in base al presente regolamento si riferisce ad un determinato e singolo ordine. Viene stipulato ai fini della sua realizzazione e per la sua durata. Ogni ordine richiede un’accettazione separata del regolamento.
  2. Ogni raccomandazione del venditore, presente nel regolamento, è a carattere di raccomandazione non vincolante nei confronti del consumatore o dell’imprenditore in qualità di consumatore, la quale il consumatore/l’imprenditore in qualità di consumatore può, ma non è obbligato ad osservare. L’inosservanza delle raccomandazioni del venditore da parte del consumatore o dell’imprenditore in qualità di consumatore, non influisce in nessun modo sui diritti del consumatore o dell’imprenditore in qualità di consumatore, e in particolare non influisce sui diritti di garanzia e di recesso dal contratto, di cui al § 7 del regolamento.
  3. Indipendentemente dai diritti, di cui al § 7 del regolamento, ogni parte del contratto ha il diritto di recedere dallo stesso in caso di ritardo dell’altra parte nella realizzazione puntuale dell’oggetto del contratto, senza necessità di stabilire un termine supplementare. Questa disposizione non pregiudica i diritti del consumatore o dell’imprenditore in qualità di consumatore, derivanti alle norme legali.
  4. È vietato fornire contenuti di carattere illegale da parte dell’acquirente.
  5. I contratti relativi al negozio, sono stipulati in lingua italiana.
  6. Nel caso di eventuali controversie con l’acquirente in qualità di imprenditore, eccetto l’imprenditore in qualità di consumatore, il tribunale competente sarà il tribunale competente per la sede del venditore.

 

Di seguito proponiamo il modulo di recesso dal contratto, che il consumatore o l’imprenditore in qualità di consumatore può, ma non è obbligato ad utilizzare:

 

MODULO DI RECESSO DAL CONTRATTO

(questo modulo deve essere compilato e inviato in caso di volontà di recesso dal contratto)

 

Indirizzo per i resi: Magazzino Primagran, Tczewska 24, 83-000 Pruszcz Gdański, Polonia.

 

– Primagran, Żuławki 15C, 82-103 Stegna, Polonia, email: [email protected]

- Il/La sottoscritto/a _____________________________________________________ con la presente comunica di recedere dal contratto di vendita relativo ai seguenti prodotti:

– Data ricezione ____________________________________________________________________

– Nome e cognome del consumatore ________________________________________________________

- Denominazione dell’imprenditore in qualità di consumatore __________________________________________

- Indirizzo ____________________________________________________________________________

- Numero del conto bancario per il rimborso relativo al recesso dal contratto: ___________________________________________________________________________

 

Firma del consumatore/dell’imprenditore in qualità di consumatore

(solo se il modulo viene trasmesso in formato cartaceo)

 

– Data …………………………………..

(*) - depennare la voce non pertinente

 


primagran.it Valutazioni su ekomi-pl.com